IL GIORNO GIUSTO

IL GIORNO GIUSTO

14,00

Descrizione

Anche il tempo dispone di soglie spaziali, di “porte”che aprono varchi a nuovi percorsi, non ancora battuti. Ada Lisi sta per attraversare la sua porta temporale: inatteso e, forse, insperato, arriva infatti anche per lei il giorno “giusto” per oltrepassare la linea che separa il “prima” dal “dopo”. Professoressa di Lettere, moglie e madre di due giovani adulti, vive una fase della propria vita in cui i riferimenti di un tempo, che hanno caratterizzato la sua formazione di insegnante e i contorni della sua personalità, sono ormai lontani.
Ada risente dell’impoverimento di una società fragile e priva di contenuti profondi; di un sistema scolastico in cui non si riconosce più come educatrice; dei rapporti interpersonali che a poco a poco virano sempre più verso il mero intrattenimento.
La vediamo prendere coscienza di tutto questo, ogni giorno: durante uno scontro con la dirigente scolastica o mentre prova a trasmettere agli studenti la sua visione e il senso dell’insegnamento; o scegliere, a dispetto del buon costume, di lasciare la città proprio per le vacanze di Natale, ed eludere finalmente tutte le ipocrisie del caso. La vediamo decostruire rapporti di amicizia storici ormai privi di fondamento, e fare esperienza, con maggiore onestà, di conoscenze effimere, che durano il tempo intercorso tra l’aperitivo e il dessert, senza sensi di colpa.
Tanti piccoli sintomi che divengono passi concreti verso scelte importanti che cambieranno il suo modo di “sentire”, di leggere la realtà, e le permetteranno valutare il proprio operato e quello altrui attraverso nuove categorie che indosserà con disinvoltura.

Pagine 224

Hai appena aggiunto questo prodotto al carrello: