Visualizzazione di 1-12 di 99 risultati

Ordina per:
  • FINCHÈ DURI IL TEMPO di:

    La raccolta “Finché il tempo duri” si articola in quattro sezioni: racconti fantastici e apologhi, racconti d’amore, racconti di paesi e di periferie, racconti di realtà.Molti dei temi che animano queste storie erano già ne “La notte delle sedie volanti”. Ed anche i protagonisti spesso somigliano a quegli altri. C’è qui però una unità, una omogeneità che nella prima raccolta forse non si intravedeva. Unità intanto stilistica perché le novelle ci consegnano quattro registri stilistici ben connotati e compatti al loro interno che vanno dalla essenzialità stilistica dei racconti di realtà, alla analisi diffusa e nitida della riflessione sugli stati dell’essere; dalla verve vivace e colorita dei racconti popolari all’effusione lirica e alle modulazioni malinconiche. Esiste poi un nesso piuttosto forte che inanella e cuce molti racconti, almeno quelli più rappresentativi. E’, come lo stesso titolo suggerisce, il correre del tempo il suo guadagnarsi con inesorabile travaglio quello “standpunkt” finale, talora improvviso e inatteso, da cui si riesce a godere un significato più alto e compiuto del motivo narrativo, a distinguere chiaramente le figure e le comparse nella loro autentica funzione vitale. E quindi, inevitabilmente la meditazione sul senso del tempo, sul mistero del suo termine. Come di quel passaggio ineludibile dell’esistenza che dia a ritroso valore al nostro agire e ci riveli la trama della nostra storia di uomini.

  • AMOR CIECO di: 15,00

    La conversazione tra un uomo e una donna nella terrazza di un albergo in Norvegia (lui pittore, lei archeologa) che cambia il destino di entrambi; l’improvvisa e incomprensibile scelta monacale di una ragazza allegra e vitale; le due vite di una donna sposata sedotta dalla lotta armata nell’Italia del sogno rivoluzionario e della folle deriva terroristica; l’irrompere inaspettato della malattia mentale nell’esistenza felice di una famiglia; la rievocazione in prima persona di un’esperienza indimenticabile, che fa scoprire alla protagonista una vocazione: leggere le lettere dal fronte (e scrivere le risposte) alle mogli e fidanzate rimaste a casa ad aspettare – tra timore e speranza – il ritorno dei loro uomini chiamati a combattere nel fango delle trincee della Grande guerra… Tredici storie semplici che sono altrettante variazioni su uno dei temi più caratteristici delle sensibilità letteraria moderna: il momento decisivo in cui qualcosa di imprevisto accade o si rivela e tutto cambia.

  • TRIPOLIS di: 12,00

    Un giovane uomo chiede a una vecchia donna quali siano le tracce della propria origine. La Libia, Tripoli, la colonia italiana. Attraverso il topos Nonna/Nipote viene evocato un secolo di storia, di vita, di morte ma soprattutto d’incontro tra due identità: quella del colonizzatore e del colonizzato, quella italiana e quella araba che si ritrovano a condividere una terra, una città, un deserto. Due anime e uno stesso dolore. Ma cosa succede quando l’Italia perde il dominio politico e la situazione improvvisamente si ribalta? L ’arabo ritorna a essere il padrone della propria terra e l’italiano diviene ajsnabi, straniero.

  • MASINO SCACCIAPENSIERI di: 10,00

    Masino Scacciapensieri è uno scimunito siciliano che di mestiere pettina la sabbia. Veramente non lo paga nessuno, ma lui la pettina lo stesso. Così da tanti anni, a piedi o con mezzi di fortuna, sempre con il suo scacciapensieri nella bisaccia, gira per le spiagge del Mar Mediterraneo. Ha infatti un piano personale per liberarci dallo schifio contemporaneo, un piano segretissimo che potrete sapere pure voi.  Masino Scacciapensieri è uno scimunito siciliano che infine così scimunito non è.

  • J NOTE BOOK di: 10,00

    Il J. Note Book è un quaderno, ma anche un viaggio negli anni d’oro del jazz: l’incontro di suono e immagine ripercorre, pagina dopo pagina, la storia del jazz e sbircia, tra un brano e un’illustrazione, nelle vite dei suoi più significativi esponenti. Questo elegante note book nasce dalla collaborazione tra un illustratore, Renato Galasso, e un sassofonista, Francesco Marchese, che fondendo insieme i propri talenti hanno dato vita a una essenziale linea del tempo del jazz. E non hanno dimenticato di lasciare, tra un disegno e una citazione musicale, il vuoto, uno spazio destinato a essere riempito dai pensieri, gli appunti o gli schizzi di chiunque si trovi per le mani questo quaderno.

  • SICILIA DIETRO I VETRI di: 18,00

    Venticinque racconti che sono anche altrettanti viaggi: a piedi, tra i vicoli dei centri storici o risalendo i tornanti di Monte Pellegrino; per mare, saltando da una costa all’altra; lungo percorsi di campagna o autostrade, che ce la mettono proprio tutta per collegare le città, e persino in funivia su verso Erice. Viaggiare è anche attraversare: il proprio passato, la condizione di chi ha lasciato l’Isola; le zona d’ombra del mondo civile, di ieri e di oggi; la famiglia d’origine e quella che ci si è creati. Su questi temi si sono soffermati i venticinque autori che hanno aderito all’iniziativa coordinata e curata da Paolo Siena. Da anni Torri del Vento Edizioni è impegnata a finanziare, con i proventi di alcuni volumi, iniziative a carattere etico e sociale, come quella dedicata alle missioni sanitarie umanitarie in Bangladesh, quella rivolta alla ricostruzione di Amatrice e quella relativa all’ambulatorio per l’autismo dell’ASP di Palermo. Con il progetto Sicilia dietro i vetri parte dei proventi sarà devoluta alla fornitura di strumenti di lavoro per la diagnosi dell’autismo da donare ad ambulatori qualificati del territorio siciliano. Si ringraziano, pertanto, tutti gli autori che hanno condiviso il progetto, mettendo a disposizione i loro preziosi racconti e Renato Galasso che li ha illustrati.

  • DOPO LA CENA, ALLO STESSO MODO di: 15,00

    Il cibo è ormai fuori moda. La cucina non s’usa più. E la gastromania spopola nelle province low cost, invadendo i meandri della cultura più pop, per non dire trash. Così, i tinelli piccolo borghesi si riempiono di ricettari etnici, non c’è massaia che non curi l’impiattamento del polpettone di seitan, i supermercati di quartiere traboccano di biologico, si agitano calici olezzanti di rosso d’annata nei bar della piazza di paese, tremebonde televisioni locali zoomano su dettagli di pietanze raffinatissime, cupi dietologi prescrivono alimenti dignitosamente “senza”, stracchi turisti si inerpicano per sinuosi itinerari eno-gastronomici. Ma il discorso sul cibo non interessa più nessuno: gli opinion leader, o sedicenti tali, alzano il sopracciglio al racconto dell’ennesima cena gourmet; i media vecchi e nuovi sbadigliano cestinando il milionesimo comunicato che annuncia l’evento gastronomico dell’anno. A farne le spese, coi nostri stomaci, è manco a dirlo il cibo, appena uscito dalla glaciazione moderna e subito ricacciato in una mitologia di massa che, glorificandolo a più non posso, ne trascura la verità. Ossia, molto semplicemente, il suo valore politico.

     

     

  • SANTA CATERINA AL CASSARO di:

    Il Monastero di Santa Caterina al Cassaro è un imponente complesso monumentale di incantevole bellezza e di notevole interesse storico-artistico e rappresenta uno dei principali luoghi simbolo della identità culturale della città di Palermo. Dalla sua fondazione fino a qualche anno addietro il Monestero è stato luogo di clausura per le monache che lo abitavano e lo animavano e praticamente inaccessibile al pubblico. Oggi, invece, è stato ridato alla città ed è possibile visitare le sue stanze più segrete. Questo libro, per la prima volta, mostra le bellezze storico-artistiche e architettoniche del complesso attraverso un ricco apparato iconografico e narra la sua storia e le sue vicende attraverso i molti saggi che vi sono raccolti.

  • PASQUA IN PAESE di: 12,00

    Il recupero dei ricordi condivisi si fa memoria consapevole, individuazione delle piccole e semplici gioie infantili, delle persone, delle cose, dei giochi, dei suoni, anche dei sapori, che riemergono dal limbo del passato e si mescolano e si confrontano con il presente. Una coppia di sposi in crisi. Un viaggio alla ricerca di se stessi, ma anche un viaggio reale, che diventa metafora della vita.
    Immagini, essenze.

  • SOFIA E IL MONDO SOTTOSOPRA – Nuova edizione di: 15,00

    In un mondo“sottosopra”, in cui gli alberi producono deliziosi dolcetti e le grotte si trovano nel cielo, al di sopra dei prati e delle nuvole, Sofia, timida e insicura ragazzina di una tranquilla città inglese, viene trascinata in un viaggio che la porterà molto lontano e che la trasformerà in una giovane donna saggia e consapevole delle proprie capacità. In  compagnia di eccentrici ed irresistibili personaggi, di maghi un po’ svitati e di nobili bruchi parlanti, di curiose befane e di biscotti funamboli, Sofia si ritroverà protagonista di una straordinaria avventura in cui niente è come dovrebbe essere e ogni regola logica sembra essere meravigliosamente sovvertita.

  • BASCO BLU di: 9,00

    dell’Arte, un musicologo, un giornalista e un saggista, in altre parole un uomo dal multiforme ingegno, capace di “spaziare con sicurezza, e con un linguaggio anche parlato molto letterario e retoricamente iperteso” in tutti gli ambiti del sapere. Un uomo che merita di essere ricordato e che viene restituito alla memoria attraverso questo prezioso cameo di Salvatore Cangelosi che, in punta di penna, lo racconta dal punto di vista privilegiato di un giovane libraio che seppe conquistare la sua fiducia.

  • ENTRÀCULO – LA BURLA DI LEONARDO di: 20,00

    Provate a immaginare se qualcuno vi dicesse che uno sconosciuto milanese di fine Quattrocento, amico di Leonardo da Vinci, ha composto un poema di 400 versi in cui sembra racconti di un suo viaggio a Roma a vedere opere d’arte. Provate a immaginare se invece si fosse scoperto che attraverso un secondo livello comunicativo stia parlando di cose scabrose, oscene, burlesche. Pensate infine se scoprissimo che l’autore è in realtà Leonardo da Vinci, che ha ideato e creato la più clamorosa burla di tutti i tempi.
    Potrebbe sembrare una storia fantastica mentre è semplicemente ciò che è accaduto