Letteratura (4)

Visualizzazione di tutti i 4 risultati

Ordina per:
  • IO, ROSALIA N. di: Alù Rita 14,00

    “Nella Palermo del Seicento, una donna ritaglia per sé un destino non comune.
    Figlia del grande pittore Pietro Novelli, Rosalia fin da bambina prova un irresistibile trasporto verso il disegno e la pittura, ammirata e a volte quasi soggiogata
    dalla figura paterna. Volitiva e tenace, Rosalia costruisce giorno dopo giorno lo spazio di cui ha bisogno per esprimersi, dando dimostrazione di non essere “da
    meno” rispetto agli artisti dell’altro sesso. In età matura un profondo rapporto di amore materno la legherà a un’altra donna: Anna Fortino, nota ceroplasta palermitana,
    inizial-mente allieva della sua scuola per apprendisti pittori, alla quale riuscirà a trasmettere la sua passione e il suo coraggio.
    A partire da una documentazione non certo imponente, l’autrice disegna con pennellate sottili la vita travagliata della protagonista, supplendo in parte con la sua
    fantasia alle mancanze archivistiche: il risultato è un romanzo storico all’interno del quale la vera storia di una città e di un popolo fa da sfondo alla storia di una
    donna che ha sicuramente precorso i tempi”.

  • Per una storia dell’Ospedale Civico di Palermo di: Chifari Angelo 14,00

    Le pagine che seguono rappresentano indubbiamente una prima rigorosa base di conoscenza della travagliata storia del nostro più importante ospedale cittadino, arricchito da brevi note sulla genesi delle altre strutture ospedaliere ottocentesche. Le notizie inedite e gli spunti di riflessione offerti sono davvero tanti e sorprendenti, a riprova di come i “fatti” possano essere rimossi dalla memoria collettiva con inquietante facilità. Chifari li ha sottratti all’oblio e ce li ha proposti nella loro essenzialità e linearità, consentendo agli studiosi di proseguire e approfondire la ricerca e ai lettori generalisti di scoprire temi e questioni che appaiono persino di cocente attualità.

  • Camera delle meraviglie di: Giarrusso Valeria, Cadili Giuseppe, 14,00

    “La Camera delle Meraviglie, nel suo genere, è un esempio unico al mondo”.
    È una stanza straordinaria che ti accoglie, ti avvolge e ti dà la sensazione di trovarti immerso d’improvviso in un luogo fantastico, dove spazio e tempo si annullano. Una vera e propria opera d’arte, un capolavoro che ci fa capire, se mai ancora ce ne fosse bisogno, di quanto Palermo sia stata da sempre una città multiculturale.
    Le parole e le immagini di questo libro aiutano il lettore ad apprezzare l’unicità del luogo.

  • La confraternita di: Savoia Salvatore 11,00

    Sullo sfondo della caotica e fatiscente Palermo degli anni 80 si sviluppa la strana storia di un ispettore di banca incaricato di seguire, con discrezione, le indagini su un omicidio eccellente avvenuto nel palazzotempio dell’istituto di credito.
    In uno scenario visionario e irreale, si alternano personaggi disparati che recitano le loro parti come in una commedia dell’arte. Le vite degli altri si intrecciano in questa vicenda, surreale e grottesca, con le esitazioni e le antiche insicurezze personali dell’ispettore, “non tutto della sua azienda” come gli si chiede, ma nemmeno libero nelle scelte, professionali e personali.
    Nel risolvere l’intricato mistero affioreranno le memorie della banca, i suoi più sordidi e miseri segreti, e finanche un immenso busto bianco del Duce.